Implantologia e plastica ossea

Al giorno d’oggi il metodo moderno di riabilitazione del paziente con difetti dentali é il metodo di implantologia dentale. L'impianto é la radice finta, che si mette nell’osso mascellare al posto del dente perso del paziente. Nella stomatologia  si usano impianti di titanio e, poche volte, con diossido di zirconio. Grazie alla capacitá fenomenale del titanio a adattarsi al tessuto osseo,  si usa da piú di 50 anni nella pratica di preparazione delle protesi in stomatologia. Dopo che é stato messo nel tessuto osseo l'impianto di titanio, lui passa alla fase biologica di osteointegrazione (adattamento dell' impianto). Dopo un certo periodo di tempo il tessuto osseo copre strettamente la superficie dell' impianto. Questo assicura l'adattamento della protesi al tessuto osseo.

Il dente impiantato é composto da tre parti: impianto, moncone e corona. Il moncone è l'elemento intermedio, che collega l'impianto e la corona. Questa costruzione é molto comoda e permette, se necessario, di cambiare il moncone e la corona, mentre invece l'impianto è permanente.

Vi sono impianti di diverse misure e si usano a seconda di caso clinico. Il successo della riabilitazione é l'installazione dell’impianto dentale con il giusto posizionamento. Proprio per questo la collaborazione tra chirurgo, ortopedico e odontotecnico in questa fase  è molto importante e attuale.

Sul mercato vi sono molti sistemi di impianti, che sono stati raccomandati dal punto di vista dei risultati. Fanno parte delle aziende leader mondiali : Nobel Biocare, ZI, Straumann. Questi produttori danno la garanzia a vita sui propri prodotti: è un altro fattore importante che i produttori di questi impianti propongono alle cliniche che usino i loro materiali per il sondaggio e  la modellazione.

La condizione principale per il successo implantologico dentale é la buona presenza di tessuto osseo. Grazie a questo possiamo raggiungere la fissazione primaria dell'impianto nell’osso, che é abbastanza programmabile per dottore e per il paziente. In mancanza di abbastanza tessuto osseo si compie un intervento attivo di rinnovazione grazie a materiale – osseoplastico. Nell' odontoiatria moderna si usa il metodo di rinnovazione del volume del tessuto osseo che si chiama plastica ossea. Questo metodo si realizza in tanti modi, nei quali si usano i preparati che cambiano l’osso e il tessuto osseo del, paziente.

Sulla mascella fanno interventi di augmentazione subentrale. Questa operazione si fa per il rialzamento mascellare se c’é atrofia, riempiendo con materiale osseo. Esistono solo due modi per questo intervento : aperto e chiuso sinus-lifting.

Il metodo chiuso si utilizza quando l'altezza è non meno di 10 mm, il metodo aperto invece quando l'altezza è meno di 7 mm. Quando il sinus-lifting é chiuso si fa un taglio verticale e dopo si immette materiale osteoplastico. Questo intervento si fa grazie all’aiuto dello strumento che si chiama osteotom (fresa chirurgica). Durante il sinus-lifting chiuso in contemporanea con la messa di materiale osseo, al paziente si mette l’impianto. Grazie al foro nell'impianto il paziente passa l'intervento piú tranquillo.

Durante il metodo aperto, il dottore fa una "finestra laterale", foro laterale, attraverso il quale si alza il fondo. Lo spazio formato si riempe con materiale osseo. Durante il sinus-lifting aperto l'impianto si mette alcuni mesi dopo l’intervento.

5

Оцінок: 41 (середня 5 з 5)