Esame

Lo scopo dell'esame del paziente arrivato nella clinica é la corretta definizione della diagnosi necessaria per il successo del trattamento in futuro. All’inizio della cura l'odontoiatra deve conoscere alcune informazioni riguardo al paziente, che permette una giusta pianificazione della cura. Stiamo parlando del metodo  degli esami, che si praticano nella nostra clinica da parte della squadra di esperti.

La radiografia della patologia dentale, mandibolare, di altri ossi facciali, mascellare, dell'osso temporo-mandibolare e delle ghiandole orali é di grande importanza, perché è il metodo principale di diagnosi delle malattie. Nella nostra clinica si usano le radiografie orali e non solo. Grazie alla radiografia si puó giudicare lo stato del tessuto osseo, che circonda il dente e anche delle ossa della zona maxillo-facciale. Durante la cura di alcuni denti si minimizza completamente il sovraccarico radiografico,  poichè grazie alla radiografia panoramica si possono avere le immagini di tutti i denti e dei tessuti ossei. Un altro metodo di ricerca tridimensionale del cavo orale, delle ossa e dei tessuti morbidi é la moderna tomografia al computer (KT), nella quale si usa la radiografia a radiazioni. Le radiazioni passano attraverso il corpo del paziente finendo in uno speciale detector. Ricevuta questa immagine tridimensionale, il dottore puó scoprire precisamente la posizione, la forma, le misura e la base delle diverse strutture dell’organismo. Grazie a questo, la KT é uno degli strumenti fondamentali  nella moderna diagnostica stomatologica.

Un importante metodo di esame nell' ortodonzia é l'uso dell'analisi cefalometrica per la diagnostica e la pianificazione delle cure. La cefalometria aiuta i nostri ortodonti, gli ortopedisti, i chirurgi maxillo-facciali, gli implantologi e i terapeuti a capire meglio le aspettative del paziente. Ad esempio, conoscendo i limiti e le possibilitá della cura ortodontica, si puó mettere precisamente  il compito davanti all'ortodontista, durante il tempo di preparazione per l'implantologia e la futura preparazione della protesi. L'analisi cefalometrica allarga i limiti dei problemi stomatologici e grazie a questo i nostri esperti possono vedere i problemi non solo al livello  dei denti e delle arcate, ma anche del viso del paziente in toto. Qesto permette di capire quali cambiamenti ci si devono aspettare durante la cura.

La telerentgenografia è unmetodo di ricerca che si usa per lo studio della struttura del cranio, la precisazione della diagnosi e le previsioni di cura ortodontica, nonchè per il rilevamento dei cambiamenti derivati durante la cura. Nella proiezione  diretta la TRG dà la possibilitá di diagnosticare le anomalie del sistema masticatorio. Il telerentgenogramma visualizza le ossa del cranio e anche i contorni dei tessuti morbidi, che permettono di apprendere il rapporto. Oltre all'ortodonzia  la telerentgenografia si usa con successo in chirurgia con lo scopo di diagnosticare  le rotture e  le spaccature. Grazie all’aiuto delle foto ricevute il dottore puó definire precisamente l'asimmetria delle ossa facciali, scoprire diverse malattie infiammatorie e anche le spaccature e gli spostamenti del setto nasale. La TRG é la parte più importante dell' esame stomatologico, in seguito al quale il dentista puó emettere la giusta diagnosi e pianificare la cura.

Nella stomatologia moderna si usa anche la foto digitale. Come regola nello standard entrano le foto diagnostiche, intermedie tra le fasi di trattamento e la fase finale. Le foto diagnostiche sono fondamentali, perché portano un aiuto importante nella cura. Grazie al loro aiuto si decide la forma e il colore dei denti e si da la possibilitá di scegliere la costruzione ottimale dal punto di vista estetico, che facilitano l'interazione nella catena paziente – dottore – tecnico. Le foto intermedie danno il senso scientifico e statistico. Questo dipende da dove si trovano,  nel computer del dottore o nella sua cartellina. Vale la pena di notare che in alcuni casi, dopo lo studio accurato, queste foto danno la possibilitá di vedere le carenze nell’opera e aiutano anche a risolverli. Le foto finali sono molto importanti, siccome danno la possibilitá di valutare il risultato.

La diagnostica nell’articolatore si usa nell' ispezione primaria del paziente, anche nelle fasi di cura ( durante la costruzione della  protesi, il restauro e la cura ortodontica ). L'articolatore é il dispositivo che riproduce i movimenti della mandibola. Questi risultati danno la possibilitá al dottore di analizzare i movimenti osso temporo-mandibolare e lo spostamento temporo-mandibolare e di controllare i contatti di otturazione e il posto mandibolare nell’otturazione normale e anche nel rapporto centrale. Grazie all’aiuto della diagnostica nell’articolatore, i nostri dottori definiscono la migliore otturazione nel paziente e i problemi di occlusione, che aiutano a capire l'ulteriore sviluppo della cura. L'uso dell'articolatore offre la possibilitá di vedere i movimenti mandibolari rispetto alla mascella e di apprendere l'otturazione centrica ed eccentrica.

Per la giusta valutazione funzionale  dell' equilibrio del corpo, si fanno i test posturologici, che sono molto importanti per i pazienti con anomalie dentali. Il metodo di ricerca dell' ortodontista su tutto il corpo del paziente ha per obiettivo il cambiamento di postura dopo la cura  ortodontistica.

Il test muscolare é uno dei principali strumenti di medicina gomeosinergetica, che permette, grazie alla ricerca del tono muscolare, di valutare l'energia vitale  dell’organismo o di alcuni suoi sistemi. Grazie a questo test  il paziente inizia a capirsi e valuta la scelta di decidere se lasciare tutto  come prima o cambiare la sua vita in meglio. Ogni persona é libera  nella sua scelta di vita,  solo se la scelta é cosciente.